Il nostro povero FTSE MIB INDEX

Il grafico che allego in fondo al post si riferisce all'andamento dell'indice Ftse Mib, un paniere che racchiude le azioni delle 40 società più grandi, per capitalizzazione, quotate alla Borsa di Milano.Rappresenta circa l' 80% della capitalizzazione di tutte le società quotate in borsa ed è particolarmente indicativo, perchè rappresenta meglio di tutti l'andamento della nostra Borsa Valori. Il grafico si sviluppa nell'arco degli ultimi 5 anni.
I commenti da fare sono pochi. I numeri sono impietosi: il 5 Ottobre del 2007 il nostro indice di borsa quotava 40.547 punti (il massimo assoluto fu poco oltre i 44.000). Oggi viaggiamo a 15.700 punti. Cioè oggi  l'indice vale poco più di un terzo di quanto valesse 5 anni fa. Il 24 luglio scorso, meno di 4 mesi fa, abbiamo raggiunto il minimo: 12.362 punti. Se non è un elettroencefalogramma piatto poco ci manca....
Chi avesse, 5 anni fa, investito sul mercato azionario italiano, acquistando fondi specializzati, etf, o magari azioni ad alta correlazione con l'indice avrebbe, probabilmente (lo dico con una buona dose di approssimazione), perso oltre il 60% dei suoi soldi. Per non parlare di come sarebbe andata se avesse concentrato i suoi investimenti sui nostrani titoli bancari.
Diversificare quindi; sempre, sempre, sempre!.



Post popolari in questo blog

Le Porte di Tannhäuser

Finanza Comportamentale: l'Overconfidence

Il "Rosso e il Nero" di Alessandro Fugnoli