Passa ai contenuti principali

La Spagna si fa la sua "Bad Bank"

Se ne parlava da molti mesi, ora è realtà. Il prossimo 16 Novembre, con un decreto legge, nasce in Spagna la Sareb, la nuova "bad bank" che dovrà occuparsi di smaltire i titoli tossici e inesigibili detenuti dalle banche commerciali iberiche. Cos'è una bad bank?. Io lo chiamo l'Inceneritore Finanziario: si tratta di creare un soggetto, con licenza bancaria e capitale pubblico, che si accolli tutti i titoli, ormai sostanzialmente privi di valore o quasi, detenuti dalle banche private. Uno scambio quindi: la bad bank si porta in pancia, nel suo monte titoli, tutta la spazzatura detenuta dalle altre banche, di fatto ripulendole, ed in cambio dà loro anche qualcosa: il 54% sui prestiti incagliati (svalutazione quindi del 46%) e il 37% sui beni pignorati (63% di svalutazione).
La Sareb nasce con una prospettiva di vita di 15 anni. La road map prevede un graduale trasferimento della quota di maggioranza verso gli investitori privati tramite sottoscrizioni di capitale azionario. Altri strumenti di finanziamento saranno disponibili: si va dalle garanzie statali sul debito c.d. "senior" della società fino ai "perpetuals", ovvero obbligazioni senza scadenza precisa (a pura discrezione dell'emittente) e di tipo subordinato (postergate).
La capacità massima è stata indicata a circa 90 miliardi di euro: le prime fasi di operatività prevedono l'assorbimento di circa 45 mld di € in titoli delle banche già aiutate dallo Stato che arriveranno, con tutta probabilità, a circa 60 mld di €.
Detta così ha un tono. Ma si può raccontare anche in un altro, più grezzo ma forse più chiaro: il governo spagnolo riceverà 60 mld di € dal fondo salva stati (ESM) dell' U.E.; con questi soldi metterà in piedi la Sareb, che a sua volta disintossicherà le banche spagnole comprando da loro la spazzatura in portafoglio. La stessa spazzatura sarà tritata, macerata per bene, ricucinata, rinsaporita e digerita a bilancio. Poi la Sareb cercherà di rimborsare i 60 mld presi a prestito chiedendoli al mercato, cioè ai cittadini: come?. Offrendo loro i suoi titoli, con uno "spruzzo di rendimento" e un filo di fard....il titolo offerto sarà magari senior, elegante, raffinato e pure molto charmeause...ma sarà sempre un titolo offerto da una bad bank, da una banca spazzatura.
Se il giochetto riuscirà la Sareb sarà soggetto sempre meno pubblico e sempre più privato. Quando sarà completamente privatizzata la patata da bollente diventerà freddissima ed a quel punto tutti avranno dimenticato e la Sareb sarà lasciata al suo destino.
Piaciuto il giochino?. Ah....lo si è fatto già centinaia di volte!. Purtroppo non sempre funziona....












Post popolari in questo blog

Le Porte di Tannhäuser

Finanza Comportamentale: l'Overconfidence

Il "Rosso e il Nero" di Alessandro Fugnoli