Spread Btp Bund in forte discesa

Gran bella giornata quella di ieri per l'italico Btp decennale. Lo spread-il differenziale di rendimento- con l'analogo titolo decennale tedesco (Bund) ha visto un drastico calo intorno ai 310 punti (basis points). Diversi i motivi di un simile, poderoso, recupero. In primo luogo si rincorrono le voci di un aiuto della Bce alla Spagna, attraverso il c.d. fondo salva stati (Esm): per un investitore poco avvezzo alle dinamiche dei mercati potrebbe sembrare una brutta notizia, mentre invece gli stessi mercati ormai la interpretano come un'ottima notizia!. La motivazione?. Dato per scontato da mesi che la Spagna dovrà ricorrere ad aiuti esterni, nel momento in cui lo si fa ci si "toglie il dente" e si schiarisce l'orizzonte.
In secondo luogo, non sottovaluterei la nuova normativa sui CDS (Credit Default Swap) che entrerà in vigore dal prossimo 1° Novembre, e che prevede che questi strumenti, di cui parlerò in separata sede, non potranno essere più acquistati se non per lo scopo per i quali sono stati creati: assicurarsi una polizza contro il rischio default di stati sovrani o società private.
Quindi abolizione della possibilità di acquistare CDS senza detenere il titolo sottostante dal quale ci si vuole cautelare in caso di mancato rimborso a seguito di default. In altre parole, niente più possibilità di speculare su questo particolare tipo di contratto.
Al di là delle motivazioni, comunque, uno spread vicino ai 300 punti è una bella boccata d'ossigeno per il nostro debito pubblico. Attenzione, però, perchè come potrete notare dal grafico su questo livello di differenziale molto volte i mercati sono ripartiti verso l'alto.




Post popolari in questo blog

Le Porte di Tannhäuser

Finanza Comportamentale: l'Overconfidence

Il "Rosso e il Nero" di Alessandro Fugnoli