venerdì 5 aprile 2013

Il furore della BOJ!

Haruhiko Kuroda è il capo della BOJ, la Bank Of Japan. Insieme al nostro Mario Draghi, a capo della BCE, e a Ben Bernanke, a guida della FED, governa i destini della politica monetaria internazionale. Kuroda si sta rivelando un tipo tosto, determinato, concreto. Certo non uno che si accontenta di scaldare la poltrona.
Kuroda, in materia di politica monetaria, sta facendo esattamente le stesse cose di Bernanke. Immettere grandi quantità di moneta nell'economia nazionale, attraverso strumenti più o meno innovativi. Si va a piani tipo il quantitative easing americano al finanziamento a tassi zero e a cifre praticamente illimitate per le banche giapponesi. Il tutto per rilanciare un'economia a crescita zero da vent'anni, tanto che il "modello" deflazionistico del Sol Levante è entrato, suo malgrado, nei libri di storia.
Ieri un nuovo, massiccio impulso a questo nuovo "way of life" della Boj: è stato deciso di immettere 1,4 miliardi di dollari nell'economia nei prossimi due anni. Si tratta di un livello record di stimoli economici. Al termine del primo vertice sotto la guida del nuovo Governatore, Haruhito Kuroda, la Boj ha annunciato l'intenzione di raddoppiare i bond governativi e le azioni in suo possesso portandoli a 270 mila miliardi di yen in due anni. Inoltre, la banca centrale nipponica punta ad elevare da una media di 3 a 7 anni la scadenza dei titoli pubblici in suo possesso. L'obiettivo della Boj e' rilanciare l'economia e contenere la deflazione. L'istituto aumentera' l'acquisto di bond rischiosi come i Reit immobiliari e gli Eft e non prendera' piu' come riferimento della sua politica monetaria l'overnight ma la base monetaria, che continuera' a crescere di 60-70 mila yen l'anno. 
Kuroda, intervendo in Parlamento, ha detto di non essere preoccupato che queste manovre così espansive di politica monetaria possano generare bolle speculative.
Staremo a vedere, certo è che il Giappone si avvia a crescere al ritmo del 3% annuo dopo decenni di immobilismo assoluto, ed anche la sua borsa valori ha ricominciato, seppur gradualmente, a salire. 




Si è verificato un errore nel gadget

Calcolatrice