lunedì 28 aprile 2014

Anche quest'anno Sell in May?.

Lo scorso anno, di questi tempi, avevo scritto un post paventando la possibilità di un Maggio 2013 in discreta correzione per i mercati azionari.
La ragione era di tipo statistico: in moltissimi anni del passato il mese di Maggio è stato caratterizzato da ripiegamenti più o meno importanti, ma tutti di una certa consistenza. La statistica è talmente impressionante che gli americani hanno coniato, come ho scritto, un proverbio ad hoc: "Sell in May and go away", vale a dire "Vendi in Maggio e vattene via".
E di fatto, anche lo scorso anno rispettò il proverbio, seppure con un andamento anomalo: nei primi giorni del mese i mercati continuarono a crescere, mentre sul finale di Maggio ci fu una decisa correzione, che finì per divorarsi i rialzi dei giorni precedenti.
Ecco dunque che la domanda si pone anche per questo 2014.
La risposta è, naturalmente, molto complicata ma per quanto mi riguarda voglio scommettere un pò e sbilanciarmi. Poi vedremo se ci avrò preso. Dovessi toppare, avete fin d'ora facoltà di insulto libero!.
Ebbene, secondo me quest'anno a Maggio NON si scenderà. Andremo laterali e forse porteremo a casa anche qualcosa.
La motivazione di un tale (IN)sano ottimismo sta nel constatare che di fatto i mercati azionari ed obbligazionari in questo scorcio d'anno non hanno praticamente nè perso nè guadagnato. Riprendo dunque le considerazioni del post "2-2 e palla al centro" e penso che di fatto non ci siano le condizioni per scendere perchè fondamentalmente.....non si è saliti.
Certo, qualche settore, qualche asset, potrà ben fare storia a se, ma se i prodotti d'investimento nelle vostre mani sono forti, solidi, e soprattutto ben gestiti e diversificati, non credo che soffriranno troppo durante il prossimo mese. Sono quelle situazioni in cui a volte il danno è procurato, nel senso che in un contesto generale tutto sommato neutrale il gestore o il money manager che volessero "inventarsi" qualcosa di nuovo potrebbero seriamente farsi del male e compromettere le performances future.
Stay tuned!.



Si è verificato un errore nel gadget

Calcolatrice