La truffa di Banca Carige

Come sapete ieri è stato arrestato, con l'accusa di truffa, Giovanni Berneschi, ex presidente di Carige (Cassa di Risparmio di Genova) ed attuale vicepresidente di Abi (Associazione Bancaria Italiana). Tralasciando il dato "curioso" che nel giro di poco meno di un anno sono stati arrestati Presidente e Vice dell'Abi stessa, Berneschi è accusato, nella sostanza, di aver sottratto, insieme ad altri sette indagati, soldi dalle casse della banca per fini personali.
Ora, nel mio post del 23 Ottobre scorso, intitolato "Le Magnifiche 12", parlavo delle banche italiane in quel momento in amministrazione straordinaria. Carige era ed è tuttora una di queste.
Allora scrivevo:

Una banca in amministrazione controllata viene commissariata da Banca d'Italia, che procede in questa direzione per vari motivi, che naturalmente spesso cumulano tra loro: cattiva gestione del credito, sofferenze di vario tipo, gravi irregolarità contabili, reati di vario genere commessi dai gruppi dirigenti, etc. A volte si procede al commissariamento  anche quando vengono alla luce ammanchi, buchi di bilancio, sospetti su operazioni di riciclaggio, etc..."

Continuavo così:

" In teoria una banca viene posta in amministrazione straordinaria per tutelare i correntisti della stessa. In pratica spesso si procede a tale operazione quando è troppo tardi, ed il danno è stato già fatto".

Chiudevo il post con l'immancabile foto, la locandina del film "In fuga con il malloppo".....

Che tutto si sia puntualmente avverato non me lo ascrivo a merito, perchè era una previsione piuttosto facile. Come sarebbe stato facile prevedere, in un PAESE NORMALE (ma l'Italia purtroppo non lo è), l'arresto di Berneschi molto prima di due giorni fa......



Post popolari in questo blog

Le Porte di Tannhäuser

Finanza Comportamentale: l'Overconfidence

Il "Rosso e il Nero" di Alessandro Fugnoli